sabato 11 febbraio 2017

15 febbraio 2017 Cineforum a cura della sezione ANPI Aurelio Cavalleggeri - La lunga notte del '43

proseguendo con il Programma del Cineforum  “Lo Schermo della Memoria”:

Mercoledì 15 Febbraio, alle ore 21,00,
presso il Centro Studi Cinematografici,
sito in Via Gregorio VII, 6

sarà proiettato il film
 La Lunga Notte del ‘43, di Florestano Vancini.



Il film, girato nel 1960, narra una storia vera quella dell’assassinio, da parte dei fascisti ferraresi, di 10 antifascisti per ritorsione all’assassinio del Federale di Ferrara Igino Ghisellini, attribuito ai Partigiani ma (forse) opera degli stessi fascisti della città estense per una faida interna. I 10 antifascisti ferraresi furono assassinati il 15 Novembre del 1943 e i loro corpi vennero lasciati un giorno intero sul selciato, perché i cittadini di Ferrara potessero vedere.

Tratto da un racconto di Giorgio Bassani, il film racconta il primo eccidio di questo genere compiuto dai fascisti contro cittadini inermi. Poi verrà, il 10 Agosto del ’44, l’eccidio in Piazzale Loreto, a Milano, di 15 Partigiani, compiuto  dal gruppo “Oberdan” della Legione Autonoma Mobile “Ettore Muti”, della RSI e infine – a Roma – sarà perpetrato, stavolta dai tedeschi, l’assassinio delle 10 donne al Ponte di Ferro, uccise, il 7 Aprile del ’44. Tutti eccidi condotti con le stesse modalità: i cadaveri degli assassinati lasciati sul selciato, con i passanti costretti a guardare come estremo gesto di intimidazione verso la popolazione, risolutamente schierata con la Resistenza.

Il Film  - opera prima di Vancini – ricostruisce con accuratezza e stile situazioni e clima dell’epoca e, dopo la sua uscita, fu giudicato dalla critica  asciutto e calcolatissimo (...). Quando non avesse altro, il film costituirebbe una salutare lezione di memoria per quanti (...) non vogliono darsi il disturbo di ricordare.”.  

Vale dunque la pena vederlo o (ri)-vederlo per non dimenticare e poi, magari, leggere o (ri)-leggere il bel racconto di Bassani.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.