martedì 9 ottobre 2018

22 ottobre 2018 - L'apartheid giuridico - riflessione a più voci sul Decreto "Sicurezza e Immigrazione"

Incontro pubblico a Roma promosso dall'ANPI nazionale sul decreto "Sicurezza e immigrazione". Interverranno, tra gli altri, Carla Nespolo, Don Luigi Ciotti e l'ammiraglio Vittorio Alessandro


venerdì 5 ottobre 2018

ATTENZIONE, GIRA IN RETE VOLANTINO BUFALA!!!


ATTENZIONE, GIRA IN RETE VOLANTINO BUFALA!!!
Qualcuno ha prodotto un falso volantino con il logo dell’ANPI provinciale di Roma. Secondo questo falso volantino la nostra associazione e tutta la rete "Pietralata insieme" avrebbero organizzato un presunto presidio previsto per domani a Pietralata. Ribadiamo che è UN FALSO e preghiamo chi lo avesse diffuso in buona fede di toglierlo dai propri social e di diffondere la presente nota.
Tutte le locandine e i comunicati dell’ANPI Provinciale di Roma sono pubblicati sul blog e la pagina facebook ufficiali dell’associazione. Tutto il resto rappresenta un falso e l’Associazione si riserva di agire legalmente contro i propalatori di false notizie che la riguardano.
La presidenza dell’ANPI provinciale di Roma

No ai fascisti a Pietralata: venga revocata l'auotorizzazione e si applichino Costituzione e leggi Scelba e Mancino


Domani mattina, sabato 6 ottobre, a Pietralata è stata autorizzata una manifestazione di stampo fascista di una organizzazione di cui da tempo chiediamo lo scioglimento in ragione delle norme previste dalla Costituzione e dalle leggi Scelba e Mancino. Come anche i recenti fatti accaduti a Bari ulteriormente dimostrano, trattasi di organizzazione di stampo e ispirazione fascista che predica e pratica violenza e odio razziale oltre che l’occupazione abusiva di stabili pubblici (con relativo danno erariale).

Ci si chiede perché si continuino ad autorizzare manifestazioni di tal fatta. La democrazia non autorizza alla tolleranza verso chi disprezza i metodi e le regole della democrazia stessa e anzi le usa ai fini di distruggerla. Nel caso specifico l’adunata e il corteo fascista per le strade di Pietralata sono ancor più inaccettabili e pericolosi, una vera e propria provocazione, perché trattasi di quartiere dalla forte storia e tradizione democratica e antifascista ancor viva tutt’oggi come dimostrano le tante realtà sociali presenti nel territorio. Inoltre i facinorosi si radunerebbero davanti alla metropolitana, obbligando così anche i cittadini ostili di passaggio ad un contatto ravvicinato: ciò rappresenta un grave pericolo per l’incolumità fisica delle persone e per l’ordine pubblico in generale.
E’ proprio il caso di dire che “i cittadini hanno il diritto di crescere i propri figli in un quartiere decoroso e senza timori di alcun genere”, per questo l’ANPI provinciale di Roma chiede che venga revocata l’autorizzazione a tale adunata. Ribadisce la richiesta dell’intervento delle Istituzioni nel solco stabilito dalla Costituzione e dalle leggi della Repubblica e inoltre sia ripristinata la legalità sgomberando la sede nazionale dell’organizzazione in questione, occupata da anni abusivamente nella colpevole indifferenza di chi dovrebbe curare il bene pubblico.



martedì 2 ottobre 2018

"Solidarietà a Mimmo Lucano e alla comunità di Riace" - Comunicato congiunto ANPI, ARCI, CGIL, ARTICOLO 21


"Solidarietà a Mimmo Lucano e alla comunità di Riace"

2 Ottobre 2018
http://www.anpi.it/articoli/2077/solidarieta-a-mimmo-lucano-e-alla-comunita-di-riace

lunedì 1 ottobre 2018

L'occupazione italiana in Libia - mostra dal 27 settembre al 22 novembre - alla Casa della Memoria

Una mostra foto-documentaria testimonia la storia del recente passato della Libia. Oltre duecento foto e decine di documenti provenienti dall'Archivio Nazionale di Tripoli e dai principali archivi nazionali


L'occupazione italiana della Libia - Violenza e colonialismo 1911-1943

Negli ultimi anni la Libia è stata quasi quotidianamente al centro dell’attenzione dei mezzi di comunicazione per i numerosi e violenti conflitti che hanno contraddistinto la sua storia recente.

La mostra foto-documentaria L’occupazione italiana della Libia. Violenza e colonialismo 1911-1943, alla Casa della Memoria e della Storia di Roma dal 27 settembre al 22 novembre, restituisce al visitatore la possibilità di conoscerne meglio la storia, approfondendo, in particolare, gli avvenimenti legati al periodo coloniale italiano, ancora poco noti.

Le drammatiche vicende storiche di quegli anni sono narrate attraverso un percorso storico-didattico che si articola attraverso oltre duecento foto e decine di documenti provenienti dall'Archivio Nazionale di Tripoli e dai principali archivi nazionali.

La mostra - organizzata dall'Istituto romano per la storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza (IRSIFAR) e dalla Fondazione MedA - Onlus, con il patrocinio dell’Istituto Nazionale Ferruccio Parri - è promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale - Dipartimento Attività Culturali in collaborazione con l’Istituto Nazionale Ferruccio Parri e Zètema Progetto Cultura. È stata realizzata dallo storico Costantino Di Sante con il contributo del Centro per l’Archivio Nazionale di Tripoli e la consulenza di Salaheddin Sury, uno dei maggiori storici libici dell’età contemporanea.

L’esposizione sarà inaugurata giovedì 27 settembre alle 18 con la partecipazione di Luisa Musso dell’Università di Roma Tre e Alessandro Triulzi dell’Università di Napoli L’Orientale.

A lato dell’esposizione è stato organizzato un corso di formazione per insegnanti e studenti dal titolo: Colonialismo italiano e razzismi.
27 settembre - 22 novembre 
Casa della Memoria e della Storia
Via San Francesco di Sales, 5 – Roma
Lun-ven ore 9.30-20.00
Tel. 060608 – 06.6876543

INGRESSO LIBERO
https://www.comune.roma.it/web/it/notizia.page?contentId=NWS178446


venerdì 28 settembre 2018

28 settembre 2018 manifestazione antifascista a Civitavecchia

A Civitavecchia i fascisti vogliono aprire una loro sede.

L’ANPI provinciale di Roma, di fronte al clima di odio e violenza che si sta generando nel paese negli ultimi tempi, all'interno del quale prendono forma progetti politici e movimenti avversi alla democrazia e all'ordinamento costituzionale, invita le cittadine e i cittadini, le forze politiche e sociali, le organizzazioni sindacali, il mondo dell’associazionismo, a partecipare alla manifestazione che si svolgerà il 

28 settembre a Civitavecchia alle ore 18.00 a Viale Garibaldi, nei pressi della statua di Garibaldi

La città di Civitavecchia, Medaglia d’Oro al Merito Civile e Medaglia d’Argento per la Guerra di Liberazione non merita oggi l’ennesima provocazione da parte di gruppi che si richiamano alla dittatura fascista. Civitavecchia fu il luogo in cui, durante il regime fascista, vennero incarcerati circa mille oppositori politici, tra cui alcuni dei fondatori della nostra Repubblica come il Presidente Sandro Pertini, Giancarlo Pajetta, il Presidente dell’Assemblea Costituente Umberto Terracini, Vittorio Foa, e intellettuali antifascisti come Antonio Gramsci. Civitavecchia fu una delle città in cui prese forma la prima opposizione al fascismo di cui furono protagonisti gli Arditi del Popolo. Una città con una storia legata fortemente al movimento operaio e portuale, espressione di affermazione dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, ha bisogno di una risposta ferma e decisa ai tentativi di proliferazione di idee razziste e xenofobe. Con le armi pacifiche della democrazia e con le bandiere della libertà, contro ogni violenza e per la difesa della Repubblica democratica costruita con l’impegno di quante e quanti si opposero al fascismo, saremo in piazza per dire ancora una volta che ogni città d’Italia è antifascista!

Per adesioni: anpi.roma@libero.it



https://trcgiornale.it/manifestazione-antifascista-a-viale-garibaldi/

http://www.civonline.it/articolo/una-manifestazione-contro-il-fascismo

18 ottobre 2018: Una quercia sottile - Primo De Lazzari, ritratto collettivo di un partigiano


9 ottobre 2018 - Spagna '36: Un sogno che resiste. Alla Casa della Memoria e della Storia


30 settembre 2018 - Campo dei Miracoli (Corviale): DIAMO UN CALCIO AL RAZZISMO - DIRITTI, SOLIDARIETA’, INTEGRAZIONE

DIAMO UN CALCIO AL RAZZISMO - DIRITTI, SOLIDARIETA’, INTEGRAZIONE

La sezione ANPI Trullo-Magliana “Franco Bartolini” in collaborazione con Calciosociale e con il patrocinio della Regione Lazio e del Municipio Roma XI Arvalia-Portuense
 scende in campo, fatelo anche voi


 Domenica 30 settembre dalle ore 17.00 si terrà la seconda edizione di un quadrangolareamatoriale di calcio a 8 in cui mettere al centro i valori della solidarietà, dell’accoglienza, dell’integrazione e per chiedere, come sancito dalla nostra costituzione, il riconoscimento dei diritti inviolabili per tutti gli esseri umani.
 Consapevoli dell’importanza e dalla passione per lo sport che tutti noi abbiamo fin da piccoli siamo certi che la pratica sportiva può assumere un valore sociale e di coscienza civile facilitando l’interazione tra mondi, ceti sociali, culture, lingue e religioni differenti.
Per questo motivo vi invitiamo a scendere in campo in nome dell’integrazione, della legalità, dell’anti-razzismo e dei diritti per tutti, in nome di uno sport quale strumento di coesione e di coinvolgimento.
 Il torneo si svolgerà presso il Campo dei Miracoli di Corviale, il primo esperimento di architettura socialein una periferia romana, gestito dal Calciosociale i cui principi e valori si esprimono attraverso il gioco del calcio inteso come metafora della vita riuscendo così a promuovere i valori dell'accoglienza, del rispetto delle diversità, della corretta crescita della persona e del sano rapporto con la società. Il quadrangolare vedrà la partecipazione di squadre significative quali:

mercoledì 26 settembre 2018

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.