giovedì 25 giugno 2015

'Non per odio ma per amore', letture dal libro di Paola Staccioli e film sulla partigiana Annita “Laila” Malavasi, il 7 luglio all'Esquilino

La Sezione ANPI Don Pietro Pappagallo vi invita martedì 7 luglio alle ore 17.30 a Storie di Donne Partigiane, letture e immagini tratte dal libro “Non per odio ma per amore. Storie di donne internazionaliste”, con l’autrice Paola Staccioli e Proiezione del film “Non ci è stato regalato niente", storia della comandante partigiana Annita “Laila” Malavasi.


Sezione ANPI Don Pietro Pappagallo - Roma Via Galilei 57
Metro A c/o “Il Cielo sopra l’Esquilino”


martedì 23 giugno 2015

'Garibaldi tra Risorgimento e Resistenza' il 25 giugno all'Emporio delle Arti

GIOVEDI 25 GIUGNO 2015 ORE 17,30 
PRESSO EMPORIO DELLE ARTI VIA G. COSTAMAGNA 42 
(Villa Lais Metro A Furio Camillo/ Colli Albani9

IL NOME DI GARIBALDI TRA RISORGIMENTO E RESISTENZA

Intervengono:
Prof. Domenico Scacchi, storico del Risorgimento, Università Roma3
Col. Antonino Zarcone, Storico militare
Fabio Pietro Barbaro, Presidente Sezione Roma A.N.V.R.G.
(Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini Giuseppe Garibaldi)

Con questo incontro vogliamo iniziare a ripercorrere le tracce della nostra storia e della nostra libertà, restituendo dovuta memoria a chi si è sacrificato per la Patria. Iniziamo da Garibaldi e dal ricorrere del suo Nome nelle lotte di Liberazione: il passaggio in America Latina, il repubblicanesimo Mazziniano, il periodo successivo all’Unità d’Italia, le Brigate Garibaldi e la Divisione Garibaldi in Montenegro dell’Esercito Italiano durante la Resistenza. Perché il nome di Garibaldi appartiene all’antifascismo!

Sono invitati a partecipare: Presidenza ANPI Provinciale Roma, Presidente e Assessori Scuola e Cultura del VII Municipio, Insegnanti, Studenti, Cittadini.

PROIEZIONI FOTOGRAFICHE. A CONCLUDERE CENA SOCIALE A SOTTOSCRIZIONE

SARÀ POSSIBILE ISCRIVERSI ALL’ANPI 2015.



giovedì 18 giugno 2015

X-MAS ad Anzio e Nettuno per la Festa della Repubblica: lettera dell'Anpi di Roma al Prefetto

Lettera al Prefetto di Roma in merito alla presenza di rappresentanti della ‘X-MAS’ alle celebrazioni per la Festa della Repubblica Italiana dei Comuni di Anzio e Nettuno.

Spett.le Prefetto,
a seguito di una nota della Sezione A.N.P.I. di Anzio e Nettuno e di articoli pubblicati da alcuni quotidiani, l’A.N.P.I. Provinciale di Roma ha appreso con sdegno e stupore che alle celebrazioni istituzionali per la Festa della Repubblica Italiana che si sono svolte nei Comuni di Anzio e Nettuno lo scorso 2 giugno 2015, sono intervenute alcune persone con n. 4 labari e n. 2 bandiere con i vessilli della famigerata Xa Flottiglia MAS, corpo militare della Repubblica Sociale Italiana (RSI).

La Sezione territoriale dell’A.N.P.I., è venuta a conoscenza del fatto che dal Comune di Anzio non era stata inviata nessuna richiesta di partecipazione alle rappresentanze della suddetta formazione militare, invito a loro diretto invece dal Comune di Nettuno. I rappresentanti dell’A.N.P.I. di Anzio e Nettuno, regolarmente invitati dalle due istituzioni comunali, dopo aver chiesto senza esito spiegazioni e l’allontanamento della rappresentanza della così detta X-MAS, decidevano di abbandonare cerimonie e cortei, ritenendo inammissibile la partecipazione dei vessilli della X-MAS, corpo militare che si è macchiato di crimini di guerra anche contro la popolazione civile e che ha combattuto alleato della Germania di Hitler contro gli Alleati Angloamericani, contro i Partigiani e contro il nostro Paese, calpestando quei principi e valori che hanno reso l’Italia una Repubblica democratica.

L’A.N.P.I. Provinciale di Roma ritiene quanto accaduto, che non ha precedenti nel nostro Paese, un fatto molto grave, antidemocratico ed antistorico. L’Associazione dei Partigiani ritiene altresì che la partecipazione del disciolto corpo militare X-MAS alla Festa della Repubblica vìoli non solo la consuetudine istituzionale, ma anche i principi della Costituzione della Repubblicana Italiana.

Chiediamo pertanto al Sig. Prefetto di attivarsi per quanto in Suo potere, per accertare i fatti citati ed impedire che si ripetano nuovamente, consentendo così di ristabilire verità storica ed onorabilità,
anche in memoria dei Partigiani, ai due Comuni di Anzio e Nettuno, Medaglie d’Oro al merito civile, ed alla loro cittadinanza.

Roma, 18 giugno 2015


A.N.P.I. Comitato Provinciale di Roma

mercoledì 17 giugno 2015

Bandiere della X MAS presenti alle cerimonie del 2 giugno: l’A.N.P.I si dissocia e non partecipa

Bandiere della X MAS presenti alle cerimonie del 2 giugno: l’A.N.P.I si dissocia e non partecipa
Comunicato stampa della sez. A.N.P.I. di Anzio e Nettuno

Questa mattina, durante le cerimonie istituzionali per la Festa della Repubblica ad Anzio e Nettuno, la sezione A.N.P.I. locale ha deciso di ritirare il suo labaro ufficiale e di non partecipare.
Sia ad Anzio che a Nettuno vi era infatti la presenza all’interno del corteo di diverse bandiere rappresentanti la X MAS, corpo militare della Repubblica Sociale Italiana (RSI).

L’A.N.P.I. non ha ritenuto ammissibile la partecipazione di tali vessilli, in quanto rappresentanza di corpi militari che hanno combattuto, insieme alla Germania di Hitler, contro gli Alleati Anglo-americani e ai Partigiani, che hanno condotto  l’Italia verso la democrazia e verso la Repubblica che oggi si festeggia.

L’A.N.P.I ha chiesto spiegazioni alle autorità comunali presenti, manifestando il suo disappunto e chiedendo l’allontanamento di tali simboli dalle altre associazioni combattentistiche. Sia ad Anzio che a Nettuno le autorità non hanno provveduto all’allontanamento. Si sottolinea inoltre come a Nettuno queste rappresentanze fasciste fossero state invitate, mentre ad Anzio no.

E’ stato un grande dispiacere aver dovuto abbandonare la cerimonia, ma riteniamo inaccettabile, anche in memoria dei combattenti partigiani, che alla Festa della Repubblica partecipino dei simboli che rappresentano chi combatteva contro la democrazia e contro i valori che oggi fanno parte della nostra Costituzione Repubblicana.

Si ricorda che la RSI era uno stato fantoccio creato ad hoc dagli invasori tedeschi insieme ai fascisti italiani, che hanno contribuito, tra le altre, alla deportazione degli ebrei nei campi di concentramento. Chi si rifà a tali avvenimenti storici e partecipa a una cerimonia come quella del 2 giugno non può che compiere una provocazione. Inaccettabile che tali simboli e gruppi siano vicino alle istituzioni della Repubblica Italiana in tali occasioni.
2 giugno 2015

Leggi anche l'articolo di Repubblica.it


martedì 16 giugno 2015

Piazza Scipione Ammirato, una piazza da restituire ai cittadini

LA SEZIONE ANPI APPIO 'ORNELLO LEONARDI E ANTONIO SPUNTICCIA 
VI INVITA DOMENICA 21 GIUGNO 2015 DALLE ORE 10,30 ALLE ORE 14,00 
A PIAZZA SCIPIONE AMMIRATO 
(Via G. Capponi davanti la Zecca, Alberone, Metro A Furio Camillo)

Insieme, in un mattino d’estate, perché abbiamo una piazza restituita ai cittadini e ne parliamo con chi l’ha progettata.
Perché 70 anni di Liberazione non sono passati invano, la Costituzione nata dalla Resistenza si applica, non si stravolge. Insieme, perché Roma combatte Mafia Capitale e tutte le mafie, il razzismo, il fascismo. Perché servono più poteri ai Municipi per coordinare gli interventi necessari per l’accoglienza e l’integrazione, per applicare pienamente le leggi contro l’apologia di fascismo e razzismo. Insieme per informare e riflettere, perché siamo Cittadine e Cittadini di sana e robusta COSTITUZIONE.
Abbiamo invitato a partecipare:
Presidente e Assessori VII Municipio Roma, Presidenza ANPI Provinciale, i Partiti e le Organizzazioni Antifasciste, Operatori dell’informazione, Comunità Palestinese Roma, Rete Ebrei contro l’Occupazione, le Associazioni: Afroitaliani/e, Neri Italiani, Cittadinanze e Minoranze, Resistenza Anticamorra Scampia, Barikamà, Solidarietà America Latina… e tanti altri.

CANTA CON NOI SIGARO, DELLA BANDA BASSOTTI,
con resoconti e testimonianze della Carovana Antifascista di ritorno dal Donbass.

ESPOSIZIONE DI QUADRI DI RAFFAELE MARANDO (vedute di San Giovanni)
“ROMA 1943-1945 RESISTENZA E LIBERAZIONE” RASSEGNA FOTOGRAFICA DEI “FOTOMANI”
PRESENTAZIONE DI PRODOTTI ETNICI E DELLE TERRE LIBERATE DALLA CAMORRA

RICCO APERITIVO A CURA DI MITHOS BISTROT (max 10 €).

SARÀ POSSIBILE ISCRIVERSI ALL’ANPI 2015.


lunedì 15 giugno 2015

L'atlante delle stragi nazifasciste: stato della ricerca e primi risultati. Il 15 giugno all'Istituto Luigi Sturzo

L’ATLANTE DELLE STRAGI NAZIFASCISTE IN ITALIA: STATO DELLA RICERCA E PRIMI RISULTATI.
Roma, 15 giugno 2015 ore 15 - 19 sala “Perin del Vaga” - Istituto Luigi Sturzo Via delle Coppelle, 35.
a cura dell'ANPI Nazionale
Dopo un anno e mezzo dall’avvio della ricerca “Per un atlante delle stragi nazifasciste in Italia”, promossa dall’ANPI e dall’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia (INSMLI) e finanziata dal governo della Repubblica Federale Tedesca, il seminario intende dare conto del lavoro svolto, dei suoi assunti metodologici, dello stato della ricerca, che ha visto il coinvolgimento di un centinaio di studiosi e di decine di Istituti di ricerca sparsi sul territorio.
I primi risultati saranno presentati con alcuni resoconti generali, una prima analisi di alcuni casi regionali, l’illustrazione di un portale dedicato e di una maschera on line che raccoglierà le informazioni su tutti gli episodi di violenza sui civili e sui partigiani inermi che sono in corso di rilevazione su base nazionale.
PROGRAMMA
Saluti Istituzionali:
GIUSEPPE BUCCINO GRIMALDI (Direttore generale per l’Unione Europea del Ministero degli affari Esteri - Ministro plenipotenziario);
REINHARD SCHÄFERS (Ambasciatore tedesco in Italia);
CARLO SMURAGLIA (Presidente nazionale ANPI) e CLAUDIO SILINGARDI (Direttore generale INSMLI)
L’impegno dell’ANPI e dell’INSMLI per l’Atlante delle stragi
PAOLO PEZZINO (Coordinatore del Comitato Scientifico)
Lo stato della ricerca e le sue prospettive
CARLO GENTILE, Colonia
Le fonti tedesche
GIUSEPPE ANGELONE e ISABELLA INSOLVIBILE, Napoli
Il caso della Campania
ENZO FIMIANI, Pescara
Il caso dell’ Abruzzo
GIANLUCA FULVETTI, Pisa
Il caso della Toscana
IRENE BOLZON e FABIO VERARDO, Trieste
Il caso del Friuli Venezia-Giulia
TONI ROVATTI, Bologna
Il portale “straginazifasciste.it”
CHIARA DOGLIOTTI (Pisa) e IGOR PIZZIRUSSO (INSMLI)
Il database delle stragi nazifasciste

Su youtube il canale video di ANPI Tivoli

La Sez. ANPI di Tivoli ha attivato un proprio canale video su youtube:

Sezione Anpitivoli https://www.youtube.com/channel/UC2LYPZIJU3S2hH-Dx3t0Tmw

con video, foto e altre informazioni sull'antifascismo a Tivoli e del territorio della Val d'Aniene.

I compagni di Tivoli invitano a visitare il canale, a diffonderlo e a inviargli notizie relative alla Resistenza di ieri ed a quella antifascista di oggi sul territorio.
Si possono segnalare eventi che saranno da loro condivisi garantendo così una maggiore diffusione, sia a Tivoli che a Roma.
ANPI Tivoli aderisce alla  ''Rete per la storia e la memoria della Resistenza nella Valle dell'Aniene''. La sede è a Tivoli in vicolo dei Palatini 11.

Il segretario Claudio Proietti segnala il video sull'eccidio dell'Aretta

https://www.youtube.com/watch?v=-MsZ5hf0crU

e invita a iscriversi al canale, lasciando commenti o inviando opinioni, suggerimenti, consigliaci.

mail: sez.anpitivoli@gmail.com

“Festa d’aprile - storie partigiane scritte e disegnate" Castel Nuovo di Porto, 20 giugno

La Sez. ANPI di Riano 'Giacomo Matteotti' vi invita alla presentazione del libro
“Festa d’aprile” storie partigiane scritte e disegnate
curatori Leo Magliacano, Tiziano Riverso - Tempesta Edizioni
Sabato 20 giugno alle ore 17,30
Castelnuovo di Porto - piazza Vittorio Veneto

martedì 9 giugno 2015

Migranti: ennesima dimostrazione dell’inciviltà della Lega. Spazziamo con la ruspa demagogia e populismo.

Comunicato Stampa
Migranti. Anpi Roma: ennesima dimostrazione dell’inciviltà della Lega. Spazziamo con la ruspa demagogia e populismo.
Le dichiarazioni di Maroni e Salvini sui migranti sono disumane e antisociali. Dopo aver instillato per anni la paura verso l’altro ora i leghisti pretendono che il nostro paese, famoso per la sua vocazione al volontariato e all’accoglienza, spazzi via i migranti come fossero mondezza da lasciare il più lontano possibile da casa o in fondo al mare. Le migrazioni non si possono fermare, vanno governate assieme e tutti devono fare la propria parte, ma l’Europa si deve assumere le proprie responsabilità, l’Italia non può essere lasciata da sola.
Si ricordino i leghisti di quando gli italiani erano costretti a migrare, degli italiani morti nelle miniere belghe e di quelli che lasciavano tutto alle spalle per cercare una vita migliore. Sono milioni i migranti italiani nel mondo, dunque dovrebbero essere rimpatriati anche loro?
L’ipotesi di tagliare i fondi ai comuni pronti ad accogliere i migranti è di una inciviltà senza precedenti. Il Presidente del Consiglio deve intervenire su Maroni e Salvini, ricordandogli l’art. 54 della Costituzione. Basta demagogia e felpe con la ruspa, non ci si può appellare alla tutela delle radici italiane calpestando il secolare spirito di solidarietà.
Evidentemente i vertici della Lega, in preda a un delirio populista e propagandistico, hanno trovato il modo di illudere ed accontentare chi crede ancora nella ‘indipendenza della padania’ minacciando di disobbedire allo Stato italiano innescando un pericoloso processo di crisi della democrazia. Il nostro punto di riferimento è l’Europa, al pari dell’immenso lavoro che molti comuni e genti del sud Italia hanno compiuto per salvare in mare numerose vite di migranti.
 
L’Italia che immagina la Lega è egoista e straccia i fondamentali diritti umani. I migranti non sono tutti uguali e non sono tutti clandestini o terroristi. Sarebbe ora di cancellare la legge Bossi Fini che è una legge ‘clandestinatrice’, e riconsiderare in senso più umanitario e democratico, in coerenza con la Costituzione italiana ed i trattati internazionali, le leggi che governano la cittadinanza e gli status di apolide, richiedente asilo e rifugiato.
ANPI Provinciale di Roma
 
Roma, 9 giugno 2015

ANPI Roma - via S. Francesco di Sales 5 - 00165 ROMA – www.anpiroma.org

Fiaccolata per la Capitale. Cgil, Cisl, Uil. il 10 giugno a Piazza SS. Apostoli, h. 17,30

FIACCOLATA PER LA CAPITALE, CONTRO LE MAFIE. Cgil Roma e Lazio, Cisl Roma Capitale e Rieti, Uil Roma e Lazio. Il 10 giugno a Roma in Piazza SS. Apostoli alle ore 17.30

Insieme per la rigenerazione morale,

per estirpare le mafie e la corruzione,

per l'etica, la dignità e la trasparenza,

per il lavoro, i diritti e le regole...


lunedì 8 giugno 2015

Presentazione libro 'Bombardate Auschwitz' e docu 'Roma occupata', il 12 giugno a sostegno del Museo di via Tasso

Iniziativa della sez. ANPI don Pietro Pappagallo a sostegno del Museo Storico della Liberazione di via Tasso. Venerdì 12 giugno ore 17,30 - via Galilei 57 (Metro A Manzoni)

Perchè gli Alleati non attaccarono il campo di sterminio nazista di Auschwitz?

Ne discutono con l'autore, Arcangelo Ferri:
Nando Tagliacozzo, Comunità ebraica
Lauro Rossi, Militari italiani deportati
Carlo Stasolla, Comunità Sinti e Rom

Moderatore del dibattito il Senatore Corradino Mineo

Nel corso della serata verrà presentato il video documentario, messo a disposizione dall'Archivio audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico
"Roma occupata", di Ansano Giannarelli

E verrà avviata l'iniziativa di BOOK CROSSING, Facciamo viaggiare i nostri libri

VENERDI 12 GIUGNO
dalle ore 17.30
Via Galilei, 57 - Metro Linea A, Fermata Manzoni 
Esquilino, Roma




mercoledì 3 giugno 2015

Festa dell'ANPI di Roma e Provincia - il 4 giugno alla Città dell'Altra Economia

Festa dell’ANPI di Roma e Provincia il 4 giugno, anniversario della Liberazione della nostra città, presso Eutropia - Città dell'Altra Economia (ex Mattatoio - Testaccio).


Programma:

Ore 17:00
Apertura festa:
Lancio di fiori nel Tevere da Ponte Testaccio
Partigiani e antifascisti ricordano i Combattenti della guerra di Liberazione
Con Elena nel cuore.


Ore 18:00
Dibattito:
Costituzione: applicarla e non stravolgerla
Intervengono:
- Ernesto Nassi - Presidente Anpi Provinciale di Roma
- Ferdinando Imposimato - Magistrato, Presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione
- Gaetano Azzariti - Costituzionalista, Professore ordinario di diritto Costituzionale Università "La Sapienza"
- Daniela Preziosi - Giornalista de "Il Manifesto"

Ore 20:00
ANPI hour:

Cena sociale di sottoscrizione (anche menu vegano)

La cena di sottoscrizione per l'ANPI Provinciale di Roma sarà allietata dalla musica della street-band "Fanfaroma"

Ore 21:30
Spettacolo teatrale
"La banda del gobbo"

Monologo teatrale di Emiliano Valente

Nel corso di tutta la giornata: Mostra e video sulla Resistenza, spazio bimbi e mercatino etico.



71°Anniversario della Liberazione di Roma - Le cerimonie di Roma Capitale


Cerimonie promosse da Roma Capitale  in occasione del 71° Anniversario della Liberazione di Roma – 4 giugno 2015


71°Anniversario della Liberazione di Roma


 9.00                     Aiuola di Via San Pietro in Carcere         

                             Deposizione di una  corona di alloro.

                                                 Gonfalone di Roma Capitale
            

12.00                    Porta San Paolo – Mura Aureliane –Piramide Cestia

Deposizione di una corona di alloro. 

                                     Gonfalone di Roma Capitale
 

16.00                    La Storta – Via Cassia Km. 14,300 (angolo Via Giulio  Galli)

Deposizione di una corona di alloro.

                                                 Gonfalone di Roma Capitale

      A seguire              Via Cassia Km. 14, 300 Via Antonio Labranca

                                   Deposizione di una corona di alloro.

                            Appello dei martiri ed interventi delle Autorità

                                                 Gonfalone di Roma Capitale

 
        17.00                   Forte Bravetta – Via di Bravetta 740

                                    Deposizione di una corona di alloro. 

                                    Appello dei Martiri e interventi delle Autorità

                                     Gonfalone di Roma Capitale

 
        18.30                  Esibizioni musicali a cura dell’Assessorato alla Scuola       

domenica 31 maggio 2015

"I CARNEFICI" - spettacolo gratuito di Daniele Biacchessi sulle stragi naziste e l'armadio della vergogna, dedicato a Franco Giustolisi. Il 7 giugno.

«Sono un sopravvissuto. Uno che ha visto l’orrore. Uno che non vuole dimenticare»

La sezione ANPI Martiri de La Storta vi invita ad assistere gratuitamente al reading teatrale di Daniele Biacchessi "I CARNEFICI", tratto dal suo omonimo libro appena pubblicato (Sperling & Kupfer - 2015) sulle stragi naziste. 
Lo spettacolo, dedicato a Franco Giustolisi autore di "L'armadio della vergogna", ha il patrocinio gratuito del Municipio Roma XV.

DOMENICA 7 GIUGNO ALLE ORE 21 - TEATRO PATOLOGICO - INGRESSO GRATUITO

VIA CASSIA, 472, 00189 Roma

Daniele Biacchessi ricostruisce uno degli episodi più atroci della guerra: lo sterminio da parte dei nazisti di migliaia di civili, avvenuto nell'estate del '44 sui monti tra la Toscana e l'Emilia, compiuto da una divisione speciale di SS selezionata direttamente da Himmler, soldati spietati che consideravano Hitler una sorta di divinità pagana.



I CARNEFICI 
In una tiepida sera di fine estate, nel cortile di una cascina a Monte Sole, un vecchio mostra al nipote un tesoro fatto di vecchie fotografie, mappe militari ingiallite, cartine geografiche, carte processuali segnate dall’uso. Testimonianze e ricordi di una storia avvenuta settant’anni fa, di cui il nonno, nella sua comunità, è diventato il custode. E’ la storia di una lunga estate di sangue, quella del 1944: per contrastare l’avanzata delle truppe alleate, i tedeschi rinforzano le difese lungo la linea Gotica e intanto pianificano una persecuzione spietata delle brigate partigiane. Il compito è assegnato a una divisione speciale delle SS combattenti, che viene lanciata contro i «banditi» come su un fronte di guerra: i borghi in cui si nascondono i ribelli devono essere rasi al suolo, la popolazione eliminata come complice. Nei piccoli paesi dell’Appenino fra Toscana ed Emilia - Sant’Anna di Stazzema, Bardine, Vinca, Casaglia, Marzabotto - il beffardo suono di un organetto annuncia l’arrivo dei militari della divisione assassina e dà inizio al martirio di centinaia di vecchi, donne e bambini. Il nonno ha ancora negli occhi l’orrore conosciuto nella sua infanzia, ma il suo racconto ha la lucidità di chi per decenni si è dedicato a ricostruire i fatti e individuare le responsabilità dei singoli, a seguire i processi e denunciare i silenzi e le omissioni di giudici e politici. Daniele Biacchessi, impegnato da anni a portare in libreria e in teatro le pagine più drammatiche, oscure e controverse della storia italiana, offre, in questo libro, una narrazione delle stragi naziste che rende la memoria pulsante e viva.

DANIELE BIACCHESSI, giornalista e scrittore, è caporedattore di Radio24. Ha vinto il Premio Cronista 2004 e 2005 per il programma Giallo e nero, il Premio Raffaele Ciriello 2009 per il libro Passione reporter (Chiarelettere 2009) e il Premio Unesco 2011 per lo spettacolo Aquae Mundi con Gaetano Liguori. Tra le sue numerose pubblicazioni: La fabbrica dei profumi (Baldini & Castoldi 1995); Fausto e Iaio (Baldini & Castoldi 1996); Il caso Sofri (Editori Riuniti 1998); L’ultima bicicletta. Il delitto Biagi (Mursia 2003); Il Paese della vergogna (Chiarelettere 2007); Passione reporter (Chiarelettere 2009), Orazione civile per la Resistenza (Promo Music 2012); Enzo Tortora. Dalla luce del successo al buio del labirinto (Aliberti 2013); Giovanni e Nori, una storia di amore e Resistenza(Laterza, 2014); I carnefici (Sperling&Kupfer, 2015). È anche autore, regista e interprete di teatro narrativo civile e presidente dell’associazione Arci Ponti di memoria.

Info: anpi20@libero.it - 335.1361490






Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. di Roma e del Lazio; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.

Blog a cura di Beatrice Foroni