lunedì 10 settembre 2018

La giornalista Antonella Napoli minacciata dai fascisti: solidarietà e vicinanza dell'ANPI provinciale di Roma

Il comitato provinciale dell'ANPI di Roma esprime totale solidarietà e vicinanza alla giornalista Antonella Napoli che è stata oggetto di aggressione e minacce su twitter solo per aver espresso preoccupazione riguardo alla crescita dell'estrema destra alle ultime elezioni in Svezia. Chiede alle autorità competenti che individuino e perseguano penalmente gli autori di tali vili nefandezze.


https://www.articolo21.org/2018/09/aggressione-neofascista-sul-web-alla-giornalista-antonella-napoli-la-solidarieta-di-articolo-21-che-presentera-un-esposto-alla-polizia-postale/

Una nuova aggressione via social ha investito oggi Antonella Napoli, giornalista e componente dell’ufficio di presidenza di Articolo 21 per aver commentato l’ascesa del partito neonazista in Svezia.
Nel giro di pochi minuti la nostra collega è stata oggetto di offese e aggressioni verbali di stampo sessiste per avere stigmatizzato su Twitter l’ondata di neofascismo che avanza in Europa. Un anno fa era già accaduto che fosse minaccita per aver criticato un manifesto di Forza Nuova ripescato dal repertorio fascista della Repubblica di Salò con l’immagine di un uomo di colore che aggredisce una donna bianca.
Per un post riflessivo, sull'apprezzamento espresso da tanti, troppi, italiani a un manifesto che istiga all'odio razziale, anche in quella occasione Antonella aveva subito commenti volgari e insulti, fino all'augurio di essere stuprata.
Purtroppo un cliché che si ripete con sempre maggior frequenza, intollerabili attacchi alle donne ree di sostenere con forza e coraggio punti di vista sgraditi ai seminatori di odio. Siamo con Antonella e condividiamo la sua decisione di denunciare alla polizia postale, sull’esempio di Laura Boldrini, gli autori dei post di cui è stata vittima. Una violenza inaccettabile che va sempre denunciata.
Articolo 21 continuerà a contrastare il fenomeno del neofascismo e stigmatizza le minacce ai giornalisti che raccontano con preoccupazione il fenomeno dell’avanzata del neofascismo.
Siamo di fronte a una escalation inaccettabile di fronte cui la solidarietà non basta. Occorre andare oltre e uscire una volta per tutte da un malinteso. Quello secondo il quale il web e i social sono i luoghi dell'impunità. Si può essere o no d’accordo sul contenuto di un articolo, il lavoro giornalistico è sicuramente criticabile, ma gli insulti, le minacce, il linguaggio sessista non hanno niente a che vedere con la libertà di manifestare il proprio pensiero, garantita dall'articolo 21 della Costituzione che noi difendiamo da sempre.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.