martedì 28 gennaio 2014

Comunicato Stampa Anpi Roma e Opera Nomadi: “integrare la legge istitutiva del Giorno della Memoria, con il ricordo degli stermini dei Rom e Sinti, degli omosessuali e dei disabili.


ANPI Roma e Opera Nomadi
Ricordati a Roma nel Giorno della memoria gli stermini dimenticati. Le associazioni: “integrare la legge istitutiva del Giorno della Memoria,  con il ricordo degli stermini dei Rom e Sinti, degli omosessuali e dei disabili".
Ancora discriminazioni nei confronti dei nomadi.

Anche quest’anno, nel Giorno della Memoria, si è svolta la consueta Fiaccolata da Piazza dell’Esquilino a Via degli Zingari 54 dove è tata deposta una corona ai piedi della lapide che ricorda il comune sterminio patito dal popolo dei Rom/Sinti e dal popolo ebraico da parte del nazismo tedesco e del fascismo italiano.
 
Alla manifestazione hanno partecipato l’Opera Nomadi, l’AVI (Associazione Vita Indipendente delle persone disabili) , il Circolo di Cultura Omosessuale “Mario Mieli”, l’ANPI, l’ANED, il I Municipio di Roma e l’Amministrazione Capitolina. Sono intervenuti il Presidente dell’Opera Nomadi, Massimo Converso, il Presidente del Comitato Provinciale ANPI di Roma V.F. Polcaro, il Presidente del Circolo Mario Mieli Andrea Maccarone, Susanna Placidi per la Comunità di Sant’Egidio, Claudio Procaccia in rappresentanza della Comunità Ebraica, la Presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi  e l’Assessora del Comune di Roma alle Politiche Educative On.le Cattoi, che rappresentava anche il Sindaco di Roma ed ha concluso l’iniziativa.
 
Tutte le Associazioni, riconoscendo che la Shoah è un mostruoso crimine unico nella storia moderna che certamente deve essere ricordato per sempre in modo particolare a riprova dell’unicità della barbarie nazifascista, hanno anche concordato con la necessità di integrare la L. 211/2000, istitutiva del “Giorno della Memoria”,  con il ricordo  degli stermini dei Rom e Sinti, degli omosessuali e dei disabili, esplicitamente citati anche dal Presidente della Repubblica nel suo intervento agli studenti ricevuti in Quirinale. L’ANPI ha ricordato anche gli eccidi dei popoli Slavi, che in Italia tendono ad essere dimenticati per la responsabilità diretta in questi crimini dei fascisti italiani ed ha preannunciato una iniziativa su questo tema a febbraio.
 
Alla richiesta delle Associazioni di istituire programmi nelle scuole sugli “stermini dimenticati” e di ricordarli con un monumento, le rappresentanti delle Istituzioni hanno dato la propria piena disponibilità.

La bella cerimonia è stata però rattristata nei giorni scorsi dalle infami provocazioni alla Comunità Ebraica e da due episodi di discriminazione nei riguardi dei Rom: la richiesta di un gruppo di genitori di disinfestare una scuola dove si era svolta una mostra-mercato di artigianato Rom e lo sgombero, proprio nel giorno della memoria, di un campo situato in un terreno abbandonato di proprietà delle Ferrovie dello Stato, che negli ultimi tempi era stato oggetto di una campagna razzista da parte dei neofascisti.
Roma, 29 gennaio 2014

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.