lunedì 14 luglio 2014

Storie di sport resistente e cultura antifascista alla Scuola di cultura Popolare. Mercoledì 16 giugno.


Scuola Cultura Popolare (SCUP) e le sezioni ANPI Appio e Renato Biagetti, vi invitano mercoledì 16 giugno alle ore 20,30 in via Nola (Viale Castrense, Metro A San Giovanni)
PARTECIPA ERNESTO NASSI PRESIDENTE PROVINCIALE ANPI ROMA
SONO INVITATI LA PRESIDENTE VII MUNICIPIO E LE/GLI ASSESSORE/I SCUOLA, CULTURA, SERVIZI SOCIALI
VI RACCONTIAMO TRE STORIE DI SPORT RESISTENTE E ANTIFASCISTA, perché hanno ammazzato Ciro, perché lo sport non può essere violenza, perché la Resistenza Antifascista ha avuto molto da chi combatteva contro il nazifascismo, perché Renato Biagetti, assassinato dai fascisti, non lo dimentichiamo MAI!
SERATA A SOSTEGNO DI SCUP (Scuola Cultura Popolare) l’unica realtà di sport popolare all’Appio, chiediamo sia regolarizzata l’occupazione della ex Motorizzazione Civile altrimenti destinata all’ennesimo uso commerciale/alberghiero. Qui non c’è una palestra pubblica, niente, dateci quello che ci spetta!
ORE 20,30 CENIAMO ASSIEME CON L’OSTERIA DEGLI SCUPpiati (prezzi + che modici, incasso a favore di Scup)
ORE 21,30 PROIEZIONI SPORTIVAMENTE RESISTENTI: MINIMARATONA DI TRE FILM IMPERDIBILI

- La Spezia Calcio nel 1944  (durata 60’)
La società aquilotta si trovava allora in grave crisi a livello dirigenziale: il presidente Perioli era stato catturato ed inviato nei campi di concentramento in Germania; Semorile, l'unico rimasto, decise di contattare il comandante dei Vigili del Fuoco Cittadini, l'ing. Gandino, per allestire una squadra in grado di affrontare il Campionato Alta Italia. L'accordo venne presto raggiunto (in quel drammatico periodo anche la Juventus si era trasformata in Cisitalia ed il Torino in Torino-FIAT), sotto l'impegno scritto di restituire tutti i giocatori allo Spezia al termine del conflitto e costituì uno stratagemma per sottrarre i calciatori agli obblighi del servizio militare.

- Uso Improprio   (durata 70')      RegiaLuca GaspariniAlberto Masi

 Il documentario narra l’incontro impossibile, eppure a suo modo vitale e fecondo, tra Luca, un uomo alle soglie dei cinquant’anni, e un gruppo particolare di giovani che dà vita ad Acrobax, un centro sociale occupato che ha sede nell’ex Cinodromo di Roma. E quindi Renato Biagetti, assassinato dai fascisti a Fiumicino, 26 anni, e la squadra di RUGBY ALL REDS: sponsor sulla maglietta? ANPI !
- BONJOUR ET ADIEU     durata 12’    Regia: Matteo Gallo e Filippo Ortona
RINO DELLA NEGRA, giovane immigrato italiano a Parigi, partecipa alla Resistenza nel  gruppo Manouchian (dal nome del leader della sezione parigina, il poeta e attivista armeno Missak Manouchian). Il 21 febbraio 1944, 23 membri della resistenza comunista – FTP-MOI  (Francs Tireurs et Partisans – Main d’œuvre Immigré) furono  giustiziati sul Mont Valérien. Un gruppo di guerriglia urbana che, durante l'occupazione nazista della Francia, compie innumerevoli attentati: 56 attacchi , 150 morti, 800 feriti. I 23 membri del gruppo, tutti immigrati 20 erano stranieri di cui 11 ebrei, 5 italiani vengono fucilati il 21 Febbraio 1944. Rino  giocava come ala destra nei Red Star, e i suoi tifosi ancora oggi commemorano la memoria di Rino, un personaggio che racchiude in se tematiche care alla squadra come l'impegno politico, la Resistenza e l'immigrazione, elevando Rino a emblema identitario della squadra tanto da rinominare la loro tribuna "RINO DELLA NEGRA".
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.