martedì 4 dicembre 2018

Intimidazioni a manifestanti di "1 di noi" CGIL da parte di alcuni rappresentanti delle forze di polizia. Solidarietà alla CGIL dal coordinamento regionale ANPI Lazio

Il coordinamento regionale dell’ANPI del Lazio ha appreso che nella giornata del 1 dicembre, alla fine della bellissima manifestazione “1 di noi” alcuni manifestanti della CGIL sono stati oggetto di intimidazioni, strattonamenti e velate minacce da parte di alcuni componenti della polizia a Piazza Venezia, di fronte all’Altare della Patria. I poliziotti hanno preteso che le bandiere che i manifestanti portavano con sé, chi nell’asta sventolando, chi arrotolata e chi al collo, fossero tolte dalla vista e “levate di mezzo”.
Tali accadimenti sono gravi in quanto:

a) I manifestanti stavano tornando ai pullman e non erano in alcun modo turbamento per l’ordine pubblico;
b) La CGIL, Confederazione Generale Italiana del Lavoro è il più antico sindacato italiano. Costituito con il Patto di Roma nel 1944, fu la continuazione della Confederazione Generale del Lavoro nata nel 1906 e sciolta durante la dittatura fascista. La democrazia italiana deve moltissimo al sindacato in generale e alla CGIL in particolare e quindi le sue bandiere non potevano certo essere fuori luogo davanti all’altare della Patria, alla tomba del Milite Ignoto od ovunque in ogni angolo del Paese.

Per questi motivi esprime la totale solidarietà alla CGIL, ai pensionati, ai lavoratori e ai sindacalisti fatti oggetto di tali “attenzioni” da parte di coloro che dovrebbero tutelare i principi di libertà sanciti dalla Costituzione grazie anche e soprattutto alle lotte che combatterono i lavoratori e i sindacalisti stessi.
Si confida che all’interno delle forze dell’ordine la Costituzione, i valori e i principi da essa sanciti, vengano promossi e ne sia preteso il rispetto e la difesa.

Fabrizio De Sanctis coordinatore regionale ANPI Lazio




Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.