mercoledì 27 febbraio 2019

28 febbraio 1978 - 2019: Roberto Scialabba - 41 anni ma non dimentichiamo. Porta un fiore a Roberto - Piazza Don Bosco ore 17,00


Il 28 febbraio 1978 i fascisti dei N.A.R. assassinavano Roberto Scialabba.
Nella tarda serata del 28 febbraio otto fascisti si avviano con tre auto verso Cinecittà, il loro scopo è ammazzare i “compagni” . L’obiettivo è lo Stabile Occupato di Calpurnio Fiamma, luogo di aggregazione di centinaia di giovani del quartiere. A quell’ora, sono circa le 23, davanti lo stabile non trovano nessuno; i fascisti allora puntano verso Piazza S. G. Bosco altro posto storico d’incontro dei compagni della zona. Due auto vengono lasciate in una stradina vicina e con una FIAT 132, in cinque, raggiungono la piazza; sono Valerio e Cristiano Fioravanti, Alessandro Alibrandi, Franco Anselmi e Francesco Bianco. Dall’auto scendono i due fratelli Fioravanti e Anselmi, puntano verso un gruppetto di giovani, seduti a parlare su una panchina, ritenuti di sinistra per i capelli lunghi e l’abbigliamento. Sparano quasi subito, colpiscono due fratelli, Nicola e Roberto Scialabba. Nicola riesce a mettersi in salvo. Roberto (24 anni) ferito cade a terra, Valerio Fioravanti gli monta sopra e gli spara due colpi alla testa.
Il vile e criminale raid è compiuto. Qualche ora dopo i fascisti rivendicano l’assassinio con una telefonata al “Messaggero” a nome della “Gioventù Nazional Popolare”.
Il 30 settembre del ‘77 era stato ucciso dai fascisti Walter Rossi, Roberto lo aveva così ricordato:
«Una lacrima scivola sul viso,
una lacrima che non doveva uscire,
il cuore si stringe,
si ribella,
i suoi tonfi accompagnano slogan che si alzano verso il cielo
"non basta il lutto pagherete caro pagherete tutto"».

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.