mercoledì 1 maggio 2013

"Radici nel futuro: le donne resistenti, l'impegno nella Resistenza, la lotta alla mafia" il 4 maggio alla Casa della Memoria


Radici nel futuro: le donne resistenti
L’impegno delle donne nella resistenza antifascista e nella lotta antimafia
Sabato 4 maggio, ore 17:00 – 19:00 Casa della Memoria e della Storia, Via di San Francesco di Sales, 5

Dalla resistenza al fascismo alla lotta alla mafia: la memoria di ieri, l'impegno di oggi, in un'alleanza permanente tra antifascismo e antimafia, che vede la memoria della resistenza come radice storica, civile e culturale della lotta per la giustizia e la legalità.
Il 4 maggio 2013 Libera a Roma dedica un momento di riflessione, memoria e impegno in ricordo delle donne protagoniste della lotta partigiana e del movimento antimafia: le donne hanno preso parte attivamente alle due resistenze, così come hanno ancora oggi un ruolo fondamentale nella costruzione quotidiana di una società giusta e responsabile. Al tempo stesso, i protagonisti della memoria collettiva sono quasi sempre uomini, negando quindi il giusto riconoscimento alle donne che hanno colorato di un’attenzione tutta particolare la storia del nostro Paese, insegnandoci a unire il personale e il politico, l’impegno individuale e il senso di appartenenza collettiva.
In preparazione alla giornata del 4 maggio, le studentesse e gli studenti del liceo “Benedetto Croce” di Roma sono stati coinvolti in un laboratorio teatrale a cura di Consuelo Cagnati, autrice dello spettacolo sulla vita di Peppino Impastato Malacarne. Il risultato del laboratorio è una lettura drammatizzata di alcuni brani evocativi della storia di tre donne partigiane: Carla Angelini, Maria Teresa Regard, Laura Lombardo Radice. E tre “madri” che hanno reso del loro lutto la ragione del proprio impegno antimafia, raccontate nel libro “Le ribelli” di Nando dalla Chiesa: Francesca Serio, madre di Salvatore Carnevale; Felicia Bartolotta, madre di Peppino Impastato; Saveria Antiochia, madre di Roberto Antiochia e fondatrice di Libera.

Lettura drammatizzata a cura delle ragazze e dei ragazzi del Liceo “Benedetto Croce” di Roma
Coordinati da Consuelo Cagnati e Marta Silvestre.

Interventi di:
Chiara Ingrao
Antonio Parisella
Carmela Rizzo
Gabriella Stramaccioni
Vito Francesco Polcaro

Partner dell’iniziativa:
ANPI
Casa della Memoria
Libera
Liceo Scientifico “Benedetto Croce” di Roma
Museo Storico della Liberazione
UniCoop Tirreno





Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.