martedì 1 aprile 2014

Comunicato Stampa. Prosciolti i ragazzi che imbrattarono il sacrario a Graziani. Nassi: "ora il processo al sindaco di Affile. Costruiremo un monumento dedicato alle vittime dell’Italia coloniale e del nazifascismo”

Prosciolti i ragazzi che imbrattarono il sacrario a Graziani.
Il presidente Nassi: “aspettiamo il processo al sindaco di Affile. Costruiremo un monumento dedicato alle vittime dell’Italia coloniale e del nazifascismo”


“Siamo molto soddisfatti per come si è concluso il procedimento a carico dei tre ragazzi accusati di aver imbrattato il mausoleo intitolato a Graziani ad Affile, il proscioglimento restituisce loro la dignità”. E’ il commento di Ernesto Nassi, presidente del’Anpi di Roma a seguito della decisione del Tribunale di Tivoli. “Ci aveva colpito la rapidità di questo processo, quando stiamo ancora aspettando quello a carico del sindaco di Affile da noi denunciato per apologia di fascismo. Graziani è e rimane un criminale di guerra. Proseguiamo la nostra battaglia, assieme alla comunità etiope, all’associazione Martiri delle Pratarelle ed ai giovani del comitato antifascista di Affile fino a che non vedremo abbattere questa vergogna. E’ nostra intenzione costruire uno nuovo monumento dedicato a tutte le vittime del nazifascismo e dell’Italia coloniale”.
Roma, 1 aprile  2014

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.