lunedì 3 novembre 2014

Furto a Dachau della insegna ‘Arbeit macht frei’. Nassi: un oltraggio che rafforza il significato della Memoria.

ANPI ROMA – Comunicato Stampa
Furto a Dachau della insegna ‘Arbeit macht frei’. Nassi: un oltraggio che rafforza il significato della Memoria.
“Un gesto ignobile di cui non si comprendono le motivazioni, se non attribuendole all’imbecillità umana” è il commento di Ernesto Nassi, presidente dell’Anpi di Roma, in merito al furto della  scritta in metallo Arbeit macht frei (Il lavoro rende liberi), rubata dal cancello del lager nazista di Dachau.  “Un gesto che offende tutte le vittime del nazismo, i loro familiari, i sopravvissuti e in definitiva tutta l’umanità. Sono appena tornato da Auschwitz, luogo che ha subìto uguale offesa più volte, ed una tale oltraggio non può che rafforzare in tutti noi il significato e la necessità della Memoria. Condanniamo qualsiasi manifestazione ed atto nazifascista”.
Roma, 3 novembre 2014

ANPI Provinciale di Roma, via S. Francesco di Sales 5 - 00165 ROMA – www.anpiroma.org

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.