giovedì 1 novembre 2018

No alla marcia di FN il 4 novembre p.v.

La formazione fascista Forza Nuova ha annunciato una nuova manifestazione per il 4 novembre a Roma, la quale si annuncia, nonostante le apparenze, come nuova occasione di propaganda razzista, antisemita e fascista.
Il Ministero dell’interno ha fornito l'anno scorso le cifre ufficiali sull'attività di questo gruppo: in 65 mesi, tra il 2011 e il 2016, ben 240 denunce e dieci arresti. Quattro raid al mese. Un attacco neofascista alla settimana. Forza Nuova non solo si richiama all'esperienza della passata dittatura, ma svolge la propria azione con frequente ricorso alla violenza.
Né questo atteggiamento può dirsi mitigato negli ultimi tempi.


Il 6 dicembre 2017 si rende ad esempio protagonista di una vera e propria intimidazione fascista alla redazione di Repubblica, colpevole di aver rivelato che in una sede romana di Forza Nuova i nuovi iscritti venivano spinti a raid contro gli immigrati. 
Il 2 luglio a Roma, Cinecittà e Centocelle subirono una notte di raid, cominciata dopo mezzanotte a Via dei Castani; i fascisti terrorizzarono per circa tre quarti d'ora gli occupanti della BAM, Biblioteca Abusiva Metropolitana, che ha raccolto circa 20mila volumi per la consultazione del quartiere e che ospita famiglie di immigrati, minacciando di dare fuoco all'intero stabile; dopo l'una è stata la volta delle sedi del PD e di Rifondazione di Via Chiovenda: i fascisti minacciarono di morte gli studenti trovati nella sede PD e imbrattarono i locali con scritte, firmando l'aggressione con la sigla del gruppo; per finire i fascisti non si sono risparmiati altre scritte e minacce all'esterno dei centri sociali Corto Circuito e Spartaco.
Lo scorso 28 settembre per impedire lo sfratto di una famiglia italiana a Corviale hanno messo in fuga la famiglia eritrea assegnataria e aggredito le forze di polizia con un lancio di sassi.
La settimana scorsa hanno improvvisato un corteo non autorizzato, da San Giovanni a San Lorenzo, minacciando di fare sfracelli se solo avessero potuto "bonificare " il quartiere preso di mira e bene ha fatto l'Autorità a far scattare le denunce.
L’ANPI provinciale di Roma chiede con forza che le Autorità preposte, che hanno il compito di vigilare e reprimere ogni manifestazione di violenza o di esaltazione del fascismo e del razzismo, vogliano revocare l’eventuale autorizzazione al corteo di cui sopra; chiede che non siano concesse autorizzazioni in futuro, e che Forza Nuova, come tutte le organizzazioni e associazioni di stampo fascista e razzista, venga sanzionata a norma delle leggi Scelba e Mancino. Sia impedito a tali gruppi di scorrazzare impunemente, ricorrendo alla violenza e alle minacce, nella città di Roma appena insignita della medaglia d'Oro al valor militare per i fatti della Resistenza.



Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.