venerdì 20 novembre 2015

Presentazione di "Domenico Maiocco. Lo sconosciuto messaggero del colpo di stato" di Antonino Zarcone. Casa della Memoria 24 nov 2015

Martedì 24, alle ore 17.30 alla casa della Memoria la presentazione del libro

"Domenico Maiocco. Lo sconosciuto messaggero del colpo di stato".
di Antonino Zarcone

Domenico Maiocco, un personaggio poco noto anche agli esperti, eppure la sua figura si intravede dietro alcuni accadimenti importanti della storia italiana. Combattente della Grande Guerra, dopo essersi congedato per malattia, entra in contatto con Giolitti di cui apprezza il discorso di Dronero. Propagandista socialista in Piemonte, sceglie l’iniziazione alla Massoneria in anni in cui questo gesto diventa una scelta di piena adesione all’antifascismo. Antifascista infatti lo sarà sempre.

Subisce la condanna al confine in Calabria e partecipa alla guerra di liberazione. Maiocco è vicino a due personaggi importanti del Grande Oriente, Meoni ed il gran Maestro Torrigiani dai quali avrebbe ricevuto il compito di mantenere unità la massoneria. A lui si deve la creazione della Massoneria Unificata che gode il benestare anche di potentissimi fratelli statunitensi e che già a partire dal 1944 tende alla rinascita della Massoneria unificando tutte le obbedienze italiane.

Ma il momento più importante della sua vita è legato agli accadimenti del 25 luglio 1943. A lui si deve la realizzazione di una fitta rete di dissidenti della politica mussoliniana che comprende antifascisti ed anche membri delle stesse gerarchie del regime come De Vecchi e forse lo stesso Balbo (è questa la motivazione dell'allontanamento del Quadrumviro il Libia?). Maiocco viene indicato come colui che consegna in anteprima l’ordine del giorno Grandi al Sovrano provocando la crisi del fascismo. Per questi motivi può essere definito come lo sconosciuto messaggero del Colpo di Stato.


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.