venerdì 10 giugno 2016

Incontro sulla Riforma Costituzionale - il 14 giugno a La Sapienza

RIFORMA COSTITUZIONALE - MARTEDI 14 GIUGNO ORE 17.00

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA SALA DELLE LAUREE
NE PARLIAMO CON:

GAETANO AZZARITI Professore di Diritto Costituzionale Università la Sapienza Roma
ALFIERO GRANDI Vice Presidente Vicario COMITATO PER IL NO AL REFERENDUM COSTITUZIONALE
SVEVA STANCATI Centro Studi Concetto Marchesi
Introduce la Sezione ANPI Università – Castro Pretorio – Walter Rossi
Modera il dibattito Luca Mariantoni Rappresentante Studenti Giurisprudenza

PERCHÉ VOTARE NO
DICONO DI AVER ABOLITO IL SENATO. NON È VERO
Il Senato  non sarà più eletto dal popolo, ma diventerà un organo elettivo di secondo grado, composto al massimo da cento senatori, dei quali 74 saranno consiglieri regionali eletti dai Consigli Regionali di appartenenza, 21 Sindaci eletti dai Consigli Regionali – nella misura di uno per ciascuno, 5 di nomina presidenziale; questi ultimi saranno gli unici ad avere un mandato di 7 anni, perché gli altri senatori decadranno con i rispettivi consigli regionali o comunali.

DICONO DI AVER SEMPLIFICATO L’ITER LEGISLATIVO. NON È VERO.
Al Governo viene attribuito il potere di imporre alla Camera tempi certi per l’approvazione di leggi che ritiene insindacabilmente importanti, senza neanche i requisiti di “necessità e urgenza” previsti per i Decreti Leggi. Viene inserito in Costituzione il termine di 70 giorni per il dibattito e le proposte di emendamenti per passare subito al voto di approvazione di disegni di legge prioritari, svuotando così la funzione del Parlamento, relegato al ruolo di passacarte del Governo. Inoltre la modifica degli articoli dell’attuale Costituzione riguardanti le competenze legislative delle Camere – considerata la NON abolizione del Senato – genererà non pochi conflitti in merito alla natura della Legge proposta e sottoposta alla discussione.

DICONO PIÙ DEMOCRAZIA DIRETTA. NON È VERO.
Con la riforma il numero di firme per la proposta di legge di iniziativa popolare passa da 50.000 a 150.000 firme. L’istituto del referendum popolare viene modificato con l’introduzione di un doppio quorum.

NON DELEGARE IL TUO FUTURO PARTECIPA ALL’INCONTRO


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.