domenica 31 luglio 2016

La storia del Partigiano sardo Antonio Feurra ucciso a Forte Bravetta raccontata in un film

CINEMA LA STORIA DEL PARTIGIANO IN UN FILM, RIEVOCATA LA VITA DI ANTONIO FEURRAIl partigiano seneghese venne arrestato dai nazisti e ucciso dopo nove giorni a Forte Bravetta

da La Nuova Sardegna ed. Oristano - 31 luglio 2016 - di Piero Marongiu


La storia del partigiano in un film, rievocata la vita di Antonio Feurra SENEGHE La storia del partigiano Antonio Feurra, capo di uno dei primi Gap (Gruppi di Azione Pattriotica) italiani a Roma, fucilato dai nazisti a Forte Bravetta il 30 dicembre del 1943 insieme a Riziero Fantini e Italo Grimaldi, sarà raccontata in un documentario curato da Luca Manunza e Mario Cubeddu. 

Il progetto è stato presentato alla stampa lunedì dal vice sindaco e assessore alla cultura Sandra Mancosu, dallo stesso Luca Manunza, Aldo Borghesi, Carla Cossu (presidente dell'Anpi di Oristano) e Mario Cubeddu. «Della figura di Antonio Feurra, per molti aspetti controversa - ha detto Mancosu - nella nostra comunità si sa molto poco. Per questo motivo abbiamo ritenuto il progetto presentato da Luca Manunza importante per ben collocare la sua vicenda personale nel contesto storico che ha caratterizzato il paese durante il secondo conflitto mondiale».

La personalità del partigiano seneghese, che gestiva un banco di frutta e verdura nel mercato romano di Monte Sacro, viene evidenziata da alcuni documenti dell'epoca, dai quali emerge l'importanza della sua figura all'interno della storia seneghese e ne spiega chiaramente le scelte che lo indurrano a schierarsi a favore della resistenza partigiana. 

Il documentario sarà girato principalmente in due luoghi: Seneghe e Roma, e si avvarrà delle testimonianze di conoscitori della resistenza come Aldo Borghesi (Direttore dell'Istituto di Storia dell'antifascismo per la Sardegna Centrale), Alessia Glielmi (responsabile del Museo della liberazione di Roma), Antonio Senta, ricercatore universitario e conoscitore del movimento anarchico in Italia) e Valerio Onida (ex presidente della Corte Costituzionale). 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.