lunedì 21 maggio 2018

29 maggio 2018 - sez. Trullo MaglianaLa Costituzione inapplicata. Il lavoro è mai stato un valore fondante della nostra Repubblica?



La Costituzione inapplicata. Il lavoro è mai stato un valore fondante della nostra Repubblica? 
Martedi 29 maggio alle ore 18.00 presso la BiblioTrulloteca in via Monte delle Capre 23, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia sezione Trullo-Magliana “Franco Bartolini” presenta:
“La Costituzione inapplicata. Il lavoro è mai stato un valore fondante della nostra Repubblica? Dall’articolo 1 della Costituzione alle recenti leggi sul lavoro.”
Ne discutiamo con la giornalista, scrittrice ad autrice satirica Francesca Fornario,
con il segretario della FIOM di Roma Est Christian De Nicola,
modera l’iniziativa Paolo De Prai della sezione ANPI Trullo-Magliana.
Precarietà, disoccupazione, licenziamenti facili, caporalato, ipersfruttamento, salari da fame, aziende che chiudono o delocalizzano nonostante profitti notevoli; ma l’Italia è ancora una Repubblica fondata sul lavoro? Ma lo è mai stata?

Partendo da questa domanda vedremo come, nonostante fin dal primo articolo della Costituzione il lavoro e la tutela dei diritti dei lavoratori impregnino numerosissimi articoli della stessa, tali garanzie restano lettera morta. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una serie di leggi che peggiorano notevolmente le condizioni di lavoro e che riportano le lancette della storia indietro di un secolo, ad una condizione di semi-schiavitù. Eppure la nostra Carta Costituzionale prevede una serie di norme e tutele ben chiare, stabilendo anche che l'iniziativa economica privata non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana e che per fini di utilità generale è possibile espropriare determinate imprese, affidandole ad enti pubblici o a comunità di lavoratori o di utenti. Peccato che la Costituzione non venga applicata.
Invece tutti i giorni sentiamo notizie diverse….che succede in questo paese? Quali interessi
vengono tutelati con le varie leggi di controriforme del lavoro? Chi ne paga sempre più spesso le
conseguenze e chi si arricchisce sempre più? Chi si oppone quotidianamente a proprio rischio a questo imbarbarimento continuo? Queste e tante altre sono le domande che ci faremo e a cui proveranno a rispondere i nostri ospiti.
Francesca Fornario, giornalista, scrittrice ad autrice satirica. “Sono andata all’asilo dalle suore. Alle elementari dalle suore. Alle medie dalle suore. Al liceo dalle suore. Sono atea. Non per colpa delle suore, è proprio Dio che non esiste. Occupazione: Satireggio a Un giorno da Pecora su Radiodue dove conduco anche Mamma Non Mamma e Ovunqe6. Collaboro con La7, Rai3, Sky, tutto tranne Mediaset. Scrivo Per il Fatto Quotidiano, per Il Manifesto e per Micromega perché sono felice che resistano. Ho pubblicato il romanzo -La banda della culla- (Einaudi) che parla del fatto che quando una lavoratrice aspetta un figlio ha tre possibilità: 1) Rinunciare al lavoro; 
2) Rinunciare al figlio; 3) Convincere Piersilvio Berlusconi che è lui il padre...”

Christian De Nicola, segretario della FIOM di Rieti, Roma Est, Valle dell’Aniene. Delegato della Fiom dal 2001 e membro del direttivo provinciale dal 2002 ha partecipato e dato vita a diversi coordinamenti territoriali di delegati lavoratori e lavoratrici, dall'informatica agli appalti telefonici. E’ attualmente segretario della Fiom di Roma Est con delega alla sicurezza e salute dei lavoratori, dal 2014 è membro del comitato centrale Fiom ed ha fatto parte della delegazione trattante nell'ultimo rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici avvenuto a dicembre 2016.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Il blog è strumento di comunicazione degli eventi (e i relativi commenti) organizzati dal Comitato Provinciale e dalle Sezioni dell’A.N.P.I. Provinciale di Roma; promuove la libertà di pensiero, aderisce ai principi della Costituzione repubblicana, è antifascista e antitotalitario.
Ripudia intolleranza, razzismo e antisemitismo.
Le foto contenute in questo blog sono da intendersi a puro carattere rappresentativo, divulgativo e senza alcun fine di lucro. Sono © dei rispettivi autori, persone, agenzie o editori detenenti i diritti. In qualunque momento il proprietario può richiederne la rimozione tramite mail qui indicata. Tutto il materiale letterario/fotografico che esula dalle suddette specifiche è invece di proprietà © del curatore del presente blog e soggetto alle leggi sul diritto d'autore. Se ne vieta espressamente l'utilizzo in qualsiasi sede e con qualsiasi modalità di riproduzione globale o parziale esso possa essere rappresentato, salvo precedenti specifici accordi presi ed approvati con l'autore stesso e scrivente del blog medesimo, e alle condiizoni Creative Commons.© Copyright - Tutti i diritti riservati.